Posto degli sciatori

Se sei alla ricerca di un luogo dove praticare il freeride, Bormio è sicuramente tra le migliori e meno inflazionate località sciistiche delle Alpi.

Sciare fuori pista regala delle sensazioni uniche, laddove non ci sono tracciati battuti, ma solo un profondo senso di libertà. Il “posto degli sciatori” offre ampi pendii e boschi di abete rosso ed è ideale anche per chi è alla prima esperienza.

Valhalla – Croce

Il “Vallone” o “Valhalla” come piace definirlo dagli assidui locals, è la discesa più famosa del comprensorio sciistico di Bormio. Segue il vallone principale concedendo un’ampia sciata per poi finire nel “Boschetto della Levissima” che riporta alla piste battute poco sopra Bormio 2000.

Da Bormio 3000 salendo a piedi lungo la cresta per circa 40 minuti si arriva alla “Croce del Monte Vallecetta” che con i suoi 3150m offre la discesa più  ambita sul versante bormino. Oltre le due discese classiche, sono possibili molte varianti che offrono sciate su ampi pendii e per i più esperti su ripidi canali.

Sant

La discesa del “Sant” è la linea più lunga e selvaggia. Partendo da Bormio 3000  si giunge alla strada che collega Bormio a Santa Caterina. Sono 1500 m di puro godimento dove si scia su ripidi canali, ampi pendii ed infine in stupendi boschi di abete rosso.

Il rientro si effettuerà con il bus di linea o eventualmente in taxi (a carico dei partecipanti).